Intelligence_2

nothing is as it seems

Intelligence_2

Aprile 16, 2017 TopSecret 0

 

 

——————— ——TOP – SECRET —————————-

 

 

risorse tecnologiche in rete

 

“Miniportale con raccolta di link sull’Informazione Tecnologica e la Sicurezza”

 


 

 

 

 

TOPSECRET ”   SEZIONE   2 / 3

 

 

 

 

 

 

 

 

“C’è un vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia si estendono a tutti”
H. Ford

 

 

 

INFORMAZIONI , OSINT e NEWS

 

 

 


 

 

 

 

 

 


 

 

 

DOSSIER COMMISSIONE MITROKHIN

 

Documenti Ufficiali della Commissione Mitrokhin :

 

Download 1

 

Download 2

 

Download 3

 

DOSSIER Mitrokhin (lista spie kgb)

 

 

 

Ma CHI è SCARAMELLA ?

 

Il sito blog del Sen. Paolo Guzzanti

 

www.paologuzzanti.it

 


 

Dossier Cia : i piani per uccidere Fidel

 

Le trame per eliminare il comandante cubano sono state ricostruite in circa 700 pagine che raccontano la storia dell’intelligence americana

 

L’AVANA
Super-ricercati e pillole al veleno per uccidere Fidel Castro. Documenti fino a oggi top secret rivelano che nel 1960 la Cia era disposta a tutto pur di sbarazzarsi del lider maximo.

Le trame per eliminare il comandante dei ’barbudos’ sono ricostruite in modo dettagliato in circa 700 pagine che raccontano la storia dell’intelligence americana. La Cia avrebbe reclutato un ex agente dell’Fbi per contattare due pluri-ricercati: professionisti seri, ai quali sarebbe stato affidato il compito di rifilare le pillole avvelenate.

Alle rivelazioni di oggi, le autorità cubane non hanno reagito. Fidel, in realtà, aveva detto la sua già ieri. Il presidente americano George Bush – si legge in una lettera pubblica del ’lider maximò – ha «autorizzato e commissionato» il mio assassinio.

Al potere dal 1959, l’estate scorsa Castro ha affidato provvisoriamente le funzioni di presidente al fratello Raul. All’origine della decisione, la necessità di sottoporsi ad alcuni interventi chirurgici.

 

 

( NOTIZIA ANSA  26/06/2007  di Marco Bardazzi )
WASHINGTON- La prima proposta fu fatta il 14 settembre 1960 all’Hilton Plaza di New York. John Roselli, uomo d’onore di Las Vegas, si vide offrire 150 mila dollari per uccidere Fidel Castro ed esito’, probabilmente intuendo che dietro ai soldi c’era la Cia. E’ l’inizio di una spy story di cui fino a oggi si conoscevano i contorni, ma che ora emerge nero su bianco dai ‘gioielli di famiglia’, i documenti sulle operazioni sporche del passato che l’agenzia di intelligence ha deciso di rendere pubblici. In 700 pagine classificate finora ‘Secret-Eyes Only’ e adesso disponibili per chiunque sul sito Internet della Cia, vengono raccontati 25 anni di violazioni delle regole costituzionali che erano state imposte all’agenzia al momento della sua creazione, subito dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Spionaggio su cittadini americani (soprattutto giornalisti), attivita’ informativa contro i dissidenti del Vietnam e progetti di assassinii politici emergono da pagine chiuse per decenni nella cassaforte di Langley, il quartier generale della Cia in Virginia. I documenti sembrano presi in prestito dal copione di ‘The Good Shepherd’, il film di Robert De Niro che lo scorso anno ha raccontato in chiave fiction i mezzi poco ortodossi con cui la Cia si batteva negli anni caldi della Guerra Fredda. Ma non si tratta di una sceneggiatura, nomi e fatti sono reali. Il progetto di uccidere il lider maximo emerge come uno dei piu’ dettagliati, portato avanti dal 1960 al 1962 e con coperture di alto livello: sullo sfondo dei contatti avuti tra gli agenti segreti e la mafia, non e’ difficile veder muoversi l’allora ministro della Giustizia Robert F. Kennedy. Il progetto Castro, come emerge dai documenti, prese il via nell’agosto 1960, quando il funzionario della Cia Richard Bissell avvicino’ il colonnello Sheffield Edwards, che guidava una sezione dell’agenzia, l’Office of Security, per chiedergli ”risorse del genere necessario per una missione delicata, che richiede anche azioni del genere gangster”. Edwards mise a disposizione uno dei propri uomini ‘puliti’, difficilmente riconducibili alla Cia, Robert Maheu, che fu mandato a incontrare il boss Roselli: la storia che fu spiegata al capomafia di Las Vegas, di fronte a un drink all’Hilton Plaza newyorchese, era che c’erano imprenditori facoltosi che si trovavano in difficolta’ finanziarie a Cuba per colpa di Castro e volevano vederlo sparire.

Il governo americano, fu detto a Roselli, non c’entrava niente e non do
veva comparire. Il boss bevve il suo drink, ma non la storia che volevano propinargli e probabilmente intui’ di avere a che fare con la Cia. Secondo i documenti, si tiro’ indietro, ma mando’ avanti un personaggio che era in contatto con gli esuli cubani, Sam Gold. Fu questo a far entrare in scena altri due boss mafiosi, Momo Salvatore Giancana, il successore di Al Capone alla guida di Cosa Nostra a Chicago e Santos Trafficant, il capo delle operazioni dell’organizzazione a Cuba. Due personaggi che figuravano entrambi sulla lista dei 10 piu’ ricercati dell’Fbi, con i quali la Cia avvio’ una trattativa per uccidere Castro. Il compito fu affidato a Juan Orta, un cubano al quale i mafiosi diedero – secondo i documenti – ”sei pillole dal contenuto altamente letale”. Orta aveva un qualche accesso al leader rivoluzionario, ma non abbastanza da riuscire nell’ intento.

”Dopo alcune settimane di tentativi – afferma un memo declassificato – Orta in apparenza comincio’ ad aver paura e chiese di essere rimosso dall’incarico. Indico’ un altro candidato, che fece tentativi senza successo”. I documenti desecretati furono redatti nel 1973, raccogliendo i racconti di agenti ed ex agenti della Cia, quando tre commissioni d’inchiesta (Rockefeller, Church e Pike) cominciarono a scavare negli abusi sulla scia del Watergate. L’allora direttore James Schlesinger ordino’ di redigere rapporti sulle malefatte, ma l’intero fascicolo per oltre 30 anni e’ rimasto sigillato in un fascicolo con un titolo che da tempo faceva gola agli storici: ‘Gioielli di famiglia’.

 

SCARICA IL DOCUMENTO INTERO !

 

http://www.foia.cia.gov/

 

 

 


 

 

 

News ed informazioni dalla rete

 

OSINT

 

“filtrare contenuti e trasformarli in conoscenza”

 

 

 

 

 

 

 

International Online Defense Magazine

 

http://www.defense-update.com/

 

OSIS
The Open Source Information System

 

http://www.sail-technology.com/index.html?solutions/html/osint.html

 

http://www.osint.it/main.asp

 

http://www.antimafiaduemila.com/

 

Blog Informazione
http://www.criticalpoint.it/

 

 

 

American Forces Network
(tv online)

 

http://myafn.dodmedia.osd.mil/

 


molti link utili :
http://www.hyperreview.com/Militari.htm

 


RADIOATTIVITA:
http://www.nucleotek.com/

 

 

 

CRONOLOGIA e OSINT… :

 

Italia 1942

 

http://www.strano.net/stragi/stragi/crono/crono42.htm

 

Italia ’92

 

http://www.strano.net/stragi/stragi/crono/crono92.htm

 

Italia ’93

 

http://www.strano.net/stragi/stragi/crono/crono93.htm

 

Italia 2003

 

http://www.strano.net/stragi/stragi/crono/crono03.htm

 

( cambiare l’ultimo numero del link per visionare gli altri anni…)

 

 

 

 

 

RIVISTA MILITARE della SVIZZERA ITALIANA

 

http://www.rmsi.ch/

 

 

 

NEWS :

 

 

 

RIVISTA ITALIANA DIFESA

 

http://www.rid.it/

 

 

 

 

 

rassegna stampa difesa :
http://www.difesa.it/Sala+Stampa/Rassegna+stampa+On-Line/
http://www.senato.it/notizie/42812/sommariorassegnastampa.htm

 

 

 

Agenzia Internazionale Stampa Estero

 

http://www.aise.it/home.htm

 

 

 

PRAVDA.RU

 

(News dalla Russia in lingua italiana)

 

http://italia.pravda.ru/russia/

 

 

 

 

 

 

PORTALE DI LIBERA INFORMAZIONE PER LE FORZE
ARMATE E DI POLIZIA

 

http://www.grnet.it/

 

 

 

http://www.secretarmies.com/

 

http://www.rivistamilitare.it/index.php

 


http://www.survival.too.it/

 


 

 

 

Pagine di Difesa

Testata giornalistica di politica internazionale e della Difesa

 

 

 

 

 

 


http://www.servizi-italiani.net/

 


http://www.avionews.it/index.php

 

 

 

rassegna video dei telegiornali nazionali

 

http://news.centrodiascolto.it/

 

 

 

Military News

 

 

 

http://www.defenseindustrydaily.com/

 

 

 

DEDALONEWS

 

Settimanale ad aggiornamento costante su Aerospazio, Difesa e Sicurezza.

 

 

 

http://www.affarinternazionali.it/

 

Rivista online di politica, strategia ed economia

 

 

 

 

AlfaBravoCharlie

 

(rivista telematica di Sicurezza e Difesa)

 

 

 

 

 

osint

 

KNOWLEDGE IS POWER

911 

 

 

http://www.thepowerhour.com/

 


 

Siti di Informazione e/o Disinformazione :

 

Vero o Falso? Difficilissimo capire dove sta la verità o se esistono due verità.

 

http://www.disinformazione.it/

 

http://www.triburibelli.org/sito/modules/news/

 

http://fabiopiselli.blogspot.com/2008/01/11-spionaggio-elettronico-e-falange.html

 

http://blog.libero.it/serenamentepoi/

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/d07-8-9.htm

 

 

 

Acqua che brucia…

 

http://www.mednat.org/new_scienza/carburante_acquabrucia5.htm

 

 

 

 

 

Cronache di uno stato parallelo

 

Vero o Falso? :

 

http://stealthminds.splinder.com/

 

http://www.attivissimo.net/

 

http://undicisettembre.blogspot.com/

 

 

 

Gladio e i misteri dei documenti G-71. 

 

Veri o Falsi? Originali o patacche?

 

http://www.cielilimpidi.com/?p=346

 

 

 

 

 

 

 

USTICA : http://www.comitatostudiperustica.it/

 

 

 

 

 


 

LE INFORMAZIONI PRIMA O POI SVANISCONO…. 

 

ENIGMA : COME SALVARE I DATI PER SEMPRE ?

 

• Testo su pietra: 20.000 (stimati); 4000 anni (verificati)v
• Testo su papiro: 10.000 (stimati); 2300 (verificati)vi
• Testo su pergamena: 5.000 (stimati) 1300 anni (verificati)
• Pellicola fotografica: 500 anni (stimati)vii; 170 (verificati)
• Disco analogico: 1000 (stimati); 130 (verificati)
• Dischetti e nastri magnetici: da 10 a 30 anni (stimati e verificati)
• CD: 100 (stimati); 20 (verificati, con riserva)

…Ma possiamo invece garantire che i CD o i DVD saranno ancora ascoltabili fra diciamo sessant’anni,
ammesso che sia possibile trovare un dispositivo che li legga? 
No, perché le previsioni rosee di un secolo di vita si applicano ai dischi digitali preregistrati
di alta qualità, conservati in condizioni ottimali. E’ sufficiente l’esposizione alla luce,
o a un’atmosfera inquinata come quella di molte nostre città, per far crollare quelle previsioni.
Un test recente ha mostrato che molti dei CD vergini che acquistiamo hanno una durata di meno di due anni.

 

http://antmaury.blogspot.com/2006/07/supporti-digitali-poca-garanzia.html

 


 


 

SITI di INTERESSE :

Auditing, Security & Conpliance Advice Services

http://www.jfcpartners.com/

http://www.jconsulting.it/

http://angelojannone.com/

BLOG :

IL BLOG DI ANGELO JANNONE

 

 


 

Attualità e News…

 


 

 

 

 

 

TOPSECRET ”   SEZIONE   2 / 3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *